I musei, la biblioteca, il teatro

Museo del Territorio

Le più antiche testimonianze relative a Riccione e ai suoi dintorni dalla preistoria all'età romana sono raccolte in questa esposizione particolarmente piacevole e adatta a scopi didattici.

Un primo settore introduttivo, corredato da importanti reperti fossili, riassume l'origine e l'evoluzione della vita sulla Terra, mentre in successione viene illustrata la struttura geologica del territorio nei suoi aspetti paleontologici e geografici con una ricca mostra di fossili, rocce e minerali.
L'ambiente antico della bassa valle del Conca, il cui popolamento risale al Paleolitico, è stato ricostruito fedelmente, mentre manufatti in selce e ceramiche testimoniano la comparsa dei primi insediamenti stabili ad economia agricolo - pastorale.
Dai villaggi della zona provengono, poi, oggetti in metallo, dal rame dell'Eneolitico fino all'età del ferro. Un ultimo settore è infine interamente dedicato alla colonizzazione romana con reperti rinvenuti in fattorie sparse e lungo la Via Consolare Flaminia.

L'ingresso al museo è gratuito

 

Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea Villa Franceschi

Villa Franceschi è attualmente sede della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea. Il percorso espositivo, che si apre con un'opera settecentesca del bolognese Mauro Tesi, presenta i tratti salienti della storia artistica del '900, soprattutto dell'ultimo mezzo secolo, attraverso dipinti, sculture, disegni ed esemplari grafici delle poetiche figurative dell'arte contemporanea. Tra questi opere di Alberto Burri, Alberto Sughi, Vincenzo Satta, Virgilio Guidi, Pompilio Mandelli, Mattia Moreni, Luciano Minguzzi, Renato Birolli, Ennio Morlotti. 

Villa Franceschi è sede di mostre temporanee che si avvicendano nel corso dell'anno alle collezioni permanenti.

L'ingresso alla Galleria è a pagamento.

Biblioteca Comunale O. Berni

La biblioteca di Riccione possiede un patrimonio librario di circa 40.000 volumi, 120 periodici e 600 tra film e documentari per adulti e ragazzi; il servizio librario è consultabile con il catalogo on line accessibile da: opac.provincia.ra.it/SebinaOpac/Opac.

Il suo ingresso nella Rete Bibliotecaria di Romagna, avvenuto nel febbraio del 2003, le ha permesso di far parte del Sistema Bibliotecario Nazionale  sbnonline.sbn.it/zgw/homeit.html 

La biblioteca di Riccione mette a disposizione degli utenti molteplici servizi: uso di internet, videoteca, ascolto musica, emeroteca, riproduzione di documenti, prestito interbibliotecario, ricerche bibliografiche.

 

Spazio Tondelli

Lo Spazio Tondelli è il teatro della città, già Teatro del Mare, intitolato a Pier Vittorio Tondelli l'8 novembre 2015 in occasione della 53esima edizione del Premio Riccione per il teatro.

Lo Spazio Tondelli ospita la rassegna teatrale in programma ogni anno nei mesi invernali, il teatro ragazzi, concerti, spettacoli di danza e musical, appuntamenti organizzati da associazioni, scuole ed altri soggetti del territorio.

 

Premio Riccione per il Teatro

Il Premio Riccione per il Teatro, nato nel 1947, è il più autorevole premio per gli autori teatrali italiani. Nato su iniziativa dell'allora sindaco di Riccione Gianni Quondamatteo e da Paolo Bignami, pittore e scenografo bolognese, il Premio testimoniava l'ansia di rinnovamento che animava la cultura del dopoguerra. La prima edizione veniva inaugurata in quella stessa estate del 1947 in cui prendevano l'avvio i due più importanti festival teatrali europei, di Avignone e di Edimburgo, mentre a Milano, nello stesso anno, partiva la prima stagione del Piccolo Teatro di Giorgio Strehler e Paolo Grassi.

La prima edizione del Premio Riccione affiancò al teatro la letteratura (Sibilla Aleramo presidente, Mario Luzi, Guido Piovene, Elio Vittorini e Cesare Zavattini giurati) e assegnò il premio della sezione letteraria al ventiquattrenne Italo Calvino per Il sentiero dei nidi di ragno; il giovane Calvino ebbe a Riccione il primo riconoscimento del suo percorso di scrittore.

Il Premio Riccione è biennale. Della sua giuria hanno fatto parte i maggiori teatranti, critici e intellettuali italiani. Grazie al lavoro delle giurie, le opere di molti autori, in gran parte nuovi, sono state riconosciute e  hanno trovato, sempre più numerose, la via della scena.

Museo del Territorio

Via Lazio, 10 c/o Centro della Pesa
Tel. 0541 600113 - Fax 0541 698182
Sito web - E mail

Galleria d’arte moderna e contemporanea Villa Franceschi

Via Gorizia, 2
Tel. 0541 693534
Sito web - E mail

Biblioteca Comunale O. Berni

Via Lazio 10 - c/o "Centro della Pesa"
Tel. 0541 600504 - Fax 0541 698182

Sito web - E mail

Spazio Tondelli

Via Don Minzoni 1

Sito web

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Rimani connesso con noi

Cambia lingua

Copyright © 2016 Comune di Riccione - Viale Vittorio Emanuele II, 2 (Italia)
Creazione sito web ericsoft