Photosynthesis Experience

Vivaio artistico a Villa Franceschi

Riccione, 25 maggio 2020

 

 

 

 

Raccontare una mostra non è facile. Raccontare i fiori nemmeno. Raccontare una mostra di fiori? Sembra un’impresa impossibile. Come condensare, imprigionare nei caratteri i profumi, gli odori, i colori di una mostra che ha portato a Villa Franceschi la natura?

Penso al titolo della mostra: Photosynthesis Experience, l’esperienza della fotosintesi. E allora diventa tutto più chiaro. Abbandonare il corpo umano che abitiamo e lentamente mutare, come Dafne inseguita da Apollo e giunta ormai esanime al fiume Peneo: è questo l’unico modo per immergersi nel mondo dei fiori. Mettere lentamente le radici a terra e assorbire l’acqua, ma anche allungare i nostri rami verso l’alto, verso la luce, inspirare anidride carbonica ed espirare ossigeno. Fare esperienza della fotosintesi per sentire quello che sentono le piante, e diventare un tutt’uno con la natura. 

 

 

 

 

Photosynthesis experience è un progetto espositivo pensato e creato da un team di artisti e creativi capitanato da Enrico De Luigi, tra i più importanti e famosi fotografi del cinema italiano, per un luogo speciale di Riccione, Villa Franceschi. 

La raffinata dimora dei primi del ‘900 ha ospitato durante l’estate e l’autunno 2019 un innovativo e originale vivaio artistico che ha messo in relazione l'arte visiva con l'universo botanico: piante, fiori, foto, illustrazioni, musica a due passi dal mare, per nuotare sulla terraferma alla ricerca di un sogno.

 

 

 

 

La Galleria d’arte moderna e contemporanea Villa Franceschi ospita una collezione permanente di importanti opere del Novecento italiano che hanno dialogato con le illustrazioni e le fotografie contemporanee, in una sintesi perfetta di classico e innovazione. Un cantiere fiorito, in continuo movimento, che giorno dopo giorno si è plasmato seguendo la vita del luogo, rendendo ogni visitatore protagonista di una macro installazione.

Photosynthesis Experience è stato definito un vivaio artistico: un atelier sempre aperto, dove artisti, flower designer e illustratori hanno creato dal vivo le loro opere, lasciandosi ispirare e interagendo con l’ambiente green che li circonda. 


 

 

“La Natura è una dimensione energetica che sospende la nostra volontà, ci tiene inchiodati ai sensi, allo stupore. La Natura è un limite continuo che richiede cautela per essere varcato. Il fiore la sua sirena, il richiamo più bello, più colorato, più riuscito.”

Dal testo di Ray Banhoff che accompagna la mostra.

Photosynthesis experience - fotografie, illustrazioni, vivaio artistico e suoni a Villa Franceschi, 21 giugno - 3 novembre 2019

 

FB @photosynthesis experience, IG @photosynthesis experience

 

 

Credits:

PHOTOSYNTHESIS EXPERIENCE

un progetto a cura di Studio ME WE

Fotografie: Enrico De Luigi e Filippo Zaghini

Creative project coordinator: Francesca Fabbri

Fiori e piante:Lucia Chiavari, JA flowering, I fiori del mare, Anna Conti

Nuvola di fiori: Sofia Barozzi @Il Profumo dei Fiori

Vivaio Artistico: Davide Pagliardini, Enrico Pantani, I don't care about uno, Mozone, Stefano Tonti, Giulia Bersani, @fontanesi, Loreprod

 

 

 

 

I cento anni di Fellini allo Spazio Tondelli

Fotografia, illustrazione e musica per raccontare il cinema

Riccione, 11 maggio 2020

 

 

Il centenario del grande regista Federico Fellini è l’occasione perfetta per organizzare un compleanno indimenticabile. La città di Riccione si imbelletta tutta, si pettina si veste da sera e si dirige allo Spazio Tondelli per assistere a un concerto da ascoltare con gli occhi. Il maestro Benedetto Franco Morri al pianoforte, Andrea Mantani che dipinge dal vivo: lo spartito è un rincorrersi di crome e colori. Nella sala buia, i sensi vengono solleticati da stimoli visivi e uditivi e tutto diventa un incrocio, note che dipingono, pennelli che suonano. Sul palcoscenico dello Spazio Tondelli si compone una sinfonia visiva inedita, tutto dal vivo, le note, le illustrazioni, gli applausi, le emozioni, i ricordi.

 

 

 

Ma come Fellini attraversava la realtà e il sogno, gettando ponti da una sponda all’altra, così le fotografie di Erica Castiglioni sdoppiano la realtà e la riorganizzano attraverso scatti scomposti e psichedelici: assistiamo alla celebrazione di un mito del cinema attraverso la musica e la pittura, ma attraverso lo sguardo filtrato di una macchina fotografica che indugia sul movimento, lo frammenta e lo ricompone.

 

 

La moltitudine di sguardi rende il confine realtà e immaginazione labile, sfumato, indivisibile, esattamente come avviene nei film di Fellini. E questo è il più puro tributo che si possa fare al Maestro.

Omaggio a Fellini  - evento unico di musica e illustrazione allo Spazio Tondelli, 20 gennaio 2020

 

 

Credits: 

Foto © Erica Castiglioni 

grafica © Luca Sarti

artwork © Andrea Mantani

 

Arte e cultura - Sotto il sole di Riccione 

Vedere e ascoltare un messaggio per tutti

Riccione, 24 aprile 2020

 

Ti guardo, ti riguardo. Non so il perché, ma non posso farne a meno. Di pensare a come sia stato possibile produrre quest’opera, che non è solo scultura o pittura. E qualcosa di più, mi parla in un linguaggio universale che a volte scatena le lacrime, a volte una sonora risata. A me come a te, lontano da me, solo poche centinaia di metri, ma ora infiniti. A te come a me, ora io penso. Perché questo lavoro, prodotto dall’uomo per una mano più grande, possa trasmettere un pensiero felice e universale, il mio e il nostro.

 

 

Fra sonno e veglia - le illustrazioni di Mara Cerri

Dimensione onirica o realtà?

Riccione, 17 aprile 2020

 

Ci siamo svegliati in un’altra realtà. La scuola è diventata il salotto e l’ufficio la cucina - facciamo smart working, pratichiamo home schooling, dirette live streaming, parole di una realtà che non ci appartiene. La campagna si tinge d’estate, e tra le strade silenziose riecheggiano i passi spensierati di una vita passata. Ricordi che profumano di nostalgia.

E se provassimo a tornare indietro? A ricostruire, a ripetere la scena del risveglio e a fermarci poco prima che le palpebre si schiudano, prima che la campagna si tinga di buio? Rimanere nel limbo tra il sonno e la veglia, coi colori che plasmano lo scenario e lo rendono a volte favola e a volte incubo. Un mondo a tinte forti che mantiene la leggerezza dell’irreale, e attraversarlo è possibile senza farsi troppo male. Un mondo immaginifico come le opere di Mara Cerri, dove i ricordi dell’infanzia avanzano nell’età adulta e si fondono con essa. Giochiamo con il tempo e torniamo a quando Villa Mussolini ha ospitato i sogni di Mara Cerri con la mostra Fra sonno e veglia, attraverso le sue tavole più celebri.

Fra sonno e veglia - le illustrazioni di Mara Cerri in mostra a Villa Mussolini, 1 novembre 2018 – 6 gennaio 2019

 

Mara Cerri pagina Facebook

 

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Contattaci

iat@comune.riccione.rn.it

0541 426050

 

Wifi a Riccione

 

Iscrizione gratuita alla newsletter eventi (La newsletter contiene gli eventi turistici del Comune di Riccione e viene spedita nel rispetto dell'art. 13 del Regolamento Europeo n. 679/2016 sulla tutela dei dati personali. L'indirizzo  dichiarato sarà trattato esclusivamente per l'invio della newsletter, come richiesto dall'utente, quindi non sarà ceduto o segnalato ad altri soggetti).

Cookie policy e privacy policy

Copyright © 2020 Comune di Riccione
Sito web creato con ericsoft