03 novembre 2019 - 29 febbraio 2020

Cultura

Spazio Tondelli, viale Don Minzoni 1

Spazio Tondelli. La bella stagione 2019-20

Una stagione d’autore allo Spazio Tondelli nel segno del Premio Riccione per il Teatro

Per il 2019-20 lo Spazio Tondelli propone un poker di autori premiati dallo storico concorso di drammaturgia: Vitaliano Trevisan, Carlotta Corradi, Stefano Massini e Letizia Russo.

In scena attori come Giancarlo Giannini, Alessandro Preziosi, Serena Autieri, Anna Galiena, Debora Caprioglio, Fabio Troiano, Natalino Balasso, Giacomo Poretti (Aldo, Giovanni e Giacomo).

Tra gli eventi più attesi, la prima della nuova versione di un classico di Dario Fo e Franca Rame: “Coppia aperta, quasi spalancata”, con Chiara Francini e Alessandro Federico.

Grande attesa anche per “Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa”, spettacolo di Lorenzo Gleijeses con la co-regia di Eugenio Barba e Julia Varley.

 

La stagione teatrale 2019-20 dello Spazio Tondelli stupisce con un programma capace di coniugare la ricerca di nuove drammaturgie e le proposte del grande teatro contemporaneo. Mai come quest’anno La bella stagione si lega all’altra grande iniziativa curata da Riccione Teatro, il Premio Riccione per il Teatro, prestigioso concorso di drammaturgia giunto quest’anno alla 55a edizione.

I due appuntamenti, infatti, si passano il testimone all’inizio del mese di novembre, ma l’affinità non è solo temporale, visto che il cartellone dello Spazio Tondelli accoglie grandi autori premiati dal Premio Riccione e storici giurati del concorso.

 

A collegare il 55° Premio Riccione per il Teatro e La bella stagione è uno spettacolo capace di superare gli steccati di genere, unendo musica, cinema, videoarte e performance. Nella giornata conclusiva del Premio, domenica 3 novembre 2019, va in scena infatti l’omaggio di Scanner, protagonista assoluto della scena elettronica internazionale, all’intramontabile film di Michelangelo Antonioni L’eclisse.

 

Dopo questo evento speciale (ingresso libero), la stagione inizia ufficialmente con una prima assoluta, presentata dopo una residenza di allestimento allo Spazio Tondelli: venerdì 8 novembre va in scena la nuova versione di Coppia aperta quasi spalancata, classico Dario Fo e Franca Rame ora interpretato da Chiara Francini e Alessandro Federico.

 

Il 22 e il 23 novembre si prosegue con La bancarotta, con Natalino Balasso nei panni dello sventurato Pantalone de’ Bisognosi. Il testo, finalista al Premio Riccione 2011, è l’originale riscrittura di un lavoro di Goldoni. A firmarlo è uno dei più importanti autori italiani, Vitaliano Trevisan, vincitore del Premio Riccione nel 2017, mentre la regia è di Serena Sinigaglia, due volte giurata del concorso. Per l’occasione la platea dello Spazio Tondelli cambierà volto trasformandosi in una vera installazione artistica.

 

Il 3 dicembre è il momento di Alessandro Preziosi, protagonista di Vincent van Gogh. L’odore assordante del bianco, thriller psicologico che nel 2005 ha portato all’attenzione un’altra grande voce della drammaturgia italiana, Stefano Massini, vincitore in quell’occasione del Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli” under 30. Nella nuova versione dello spettacolo, Preziosi è Vincent van Gogh, mentre l’emergente attore riminese Massimo Nicolini interpreta il fratello Theo.

 

Giovedì 12 dicembre Giacomo Poretti (Aldo, Giovanni e Giacomo) è protagonista di Fare un’anima, monologo arguto e profondo scritto con la collaborazione di Luca Doninelli, già vincitore del Premio Selezione Campiello e giurato del Premio Riccione per il Teatro. Pochi giorni dopo, lunedì 16 dicembreSerena Autieri e Paolo Calabresi presentano La menzogna, pièce di successo del commediografo francese Florian Zeller, adattata e diretta da un altro storico giurato riccionese Piero Maccarinelli, già regista di Dinner party di Pier Vittorio Tondelli.

 

Il 10 gennaio, il 2020 si apre con La camera azzurra, adattamento di un romanzo di Georges Simenon a cura di Letizia Russo (Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli” 2003); diretto da Serena Sinigaglia, lo spettacolo ha come protagonista Fabio Troiano. Il 23 gennaio va invece in scena Otto donne e un mistero, commedia corale di Robert Thomas portata al cinema da François Ozon con interpreti come Catherine Deneuve, Fanny Ardant e Isabelle Huppert. A raccogliere l’eredità delle colleghe francesi sono otto grandi attrici italiane; tra le altre Anna GalienaDebora Caprioglio e Paola Gassman.

 

Giovedì 13 febbraio Scena Verticale propone Il Vangelo secondo Antonio, lavoro di Dario De Luca premiato in più occasioni sia per il testo sia per la regia: una riflessione originale e sensibile sul tema dell’Alzheimer. Il 22 febbraio, nell’ambito della rassegna “E’ bal. Palcoscenici romagnoli per la danza contemporanea”, lo Spazio Tondelli ospita Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa, spettacolo dalle evidenti ascendenze kafkiane interpretato da Lorenzo Gleijeses che firma la regia con due mostri sacri come Julia Varley Eugenio Barba; per il padre dell’Odin Teatret si tratta della prima co-regia e della prima regia esterna all’Odin in oltre mezzo secolo di carriera. Tra i tanti artisti che hanno collaborato a questa produzione: Mirto Baliani, Geppy Gleijeses, la cofondatrice di Fanny & Alexander Chiara Lagani (Premio speciale all’innovazione drammaturgica a Riccione nel 2017) e il coreografo Michele Di Stefano (gruppo mk, Leone d’argento alla Biennale di Venezia).

 

Il 27 febbraio è il momento di Accabadora, adattamento del romanzo di Michela Murgia a cura di Carlotta Corradi, vincitrice del premio di produzione al 54° Premio Riccione nel 2017; sul palco Anna Della Rosa, già Premio Duse. Due sere più tardi, sabato 29 febbraio, la stagione si conclude con Le parole note, recital di Giancarlo Giannini su versi di poeti eterni come Neruda, García Lorca, Shakespeare e Dante, con musiche dal vivo del Marco Zurzolo Quartet.

 

Accanto al cartellone principale, si arricchisce anche il programma della rassegna La bellina, con 5 appuntamenti domenicali per ragazzi e famiglie. Il primo titolo proposto (19 gennaio) è L’amore per l’educazione, progetto di Gabriele Vacis tratto da Cuore di Edmondo De Amicis. Il successivo Kafka e la bambola viaggiatrice (26 gennaio) è invece tratto dal romanzo omonimo di Jordi Sierra i Fabra, ispirato all’incontro reale tra Kafka e una bambina rimasta senza la sua bambola; prodotto dal teatrodelleapparizioni, lo spettacolo arriverà a Riccione pochi mesi dopo il debutto al Romaeuropa Festival. Infine, la compagnia Kinkaleri metterà in scena Nessun dorma (2 febbraio), I love you Tosca (9 febbraio) e Butterfly (16 febbraio), trilogia pensata per far conoscere l’opera di Giacomo Puccini ad adulti e bambini grazie a una messa in scena inedita che unisce cantato, video, arte contemporanea e immaginazione. Gli spettacoli della rassegna La bellina saranno proposti anche in matinée per le scuole.

 

L’abbonamento La bella stagione propone gli 11 spettacoli del cartellone principale a 180 euro (prezzo invariato rispetto allo scorso anno, ma con uno spettacolo in più); l’ingresso singolo costa invece 20 euro. L’abbonamento comprende, senza posto riservato e con prenotazione obbligatoria, anche la trilogia di Kinkaleri. I rinnovi iniziano mercoledì 3 luglio (18.30-22) a Villa Franceschi e proseguono il 4 e il 5 luglio (15-19) allo Spazio Tondelli. Per i nuovi abbonati la campagna è invece in programma da lunedì 8 a venerdì 12 luglio (15-19) e sabato 13 luglio (10-13), sempre allo Spazio Tondelli. Chi acquisterà l’abbonamento entro questa data potrà usufruire di un pagamento agevolato, in due rate. La campagna riprenderà poi dal 16 al 21 settembre.

 

Quest’anno è inoltre disponibile l’abbonamento La bellina: tutti e 5 gli appuntamenti inseriti in cartellone a 24 euro, mentre ogni singolo spettacolo avrà il costo di 6 euro; matinée per le scuole a 5 euro.

 

Per informazioni:

stagione@riccioneteatro.it

www.riccioneteatro.it

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Contattaci

iat@comune.riccione.rn.it

0541 426050

 

Wifi a Riccione

 

Iscrizione gratuita alla newsletter eventi (La newsletter contiene gli eventi turistici del Comune di Riccione e viene spedita nel rispetto dell'art. 13 del Regolamento Europeo n. 679/2016 sulla tutela dei dati personali. L'indirizzo  dichiarato sarà trattato esclusivamente per l'invio della newsletter, come richiesto dall'utente, quindi non sarà ceduto o segnalato ad altri soggetti).

Cookie policy e privacy policy

Copyright © 2019 Comune di Riccione
Sito web creato con ericsoft