30 novembre 2018

Ore 21.30

Spettacolo in abbonamento. Ingresso singolo Euro 20

Cultura

Spazio Tondelli viale Don Giovanni Minzoni n. 1

La bella stagione 2018/2019 presenta Irene Grandi e Pastis in Lungoviaggio

Venerdì 30 novembre, il progetto musicale di Irene Grandi e dei Pastis pensato appositamente per il teatro, allo Spazio Tondelli.

Lungoviaggio nasce dall’incontro tra Irene Grandi e Pastis, duo formato dai fratelli Marco e Saverio Lanza, rispettivamente fotografo e musicista, attivi da lungo tempo nell’ambito della videoarte. Come testimonia il titolo, il “viaggio” è il concept di uno spettacolo in cui video, musica, fotografia e la voce incredibile di Irene Grandi concorrono a una messa in scena visionaria, grazie alla simbiosi di chitarre, pianoforte, macchina fotografica e canto. 

Una serie di video-opere in proiezione simultanea interagisce con l’esibizione, come un vero e proprio musicista aggiunto, svelando alcune intense immagini dello scrittore Tiziano Terzani e di altri straordinari compagni di strada che hanno voluto collaborare al progetto.Tra questi l’astronauta Samantha Cristoforetti e Vasco Rossi, coautore di uno dei più grandi successi di Irene Grandi, Prima di partire per un lungo viaggio.

(Lungoviaggio, pagina web La bella stagione 18/19).

 

 

LUNGOVIAGGIO

con Pastis, Irene Grandi

 

Una produzione Qui Base Luna, OTR Live.
Ingresso singolo 20 euro. Spettacolo in abbonamento.

 

Informazioni: Spazio Tondelli cell. 320 0168171 (lunedì-venerdì, ore 10-13).

 


BIGLIETTI

Prezzi abbonamenti e biglietti alla pagina dedicata del sito web La bella stagione.  Informazioni: Spazio Tondelli cell. 320 0168171 (lunedì-venerdì, ore 10-13).

 

Prevendita online sul sito web Liveticket.it e nelle rivendite autorizzate Liveticket (si applicano i diritti di prevendita).

 

Sito web La bella stagione

 

Pagina Facebook Spazio Tondelli

 

A cura: Riccione Teatro, promosso da Comune di Riccione e ATER - Associazione Teatrale Emilia Romagna

 

Scarica il comunicato stampa

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Seguici sui nostri canali


Iscriviti alla newsletter
(
La newsletter comunica gli eventi e le iniziative del Comune di Riccione e viene spedita nel rispetto dell'art. 13 del Regolamento Europeo n. 679/2016 sulla tutela dei dati personali. L'indirizzo  dichiarato sarà trattato esclusivamente per questo scopo e non sarà ceduto né segnalato ad altri soggetti.)

Contattaci

Copyright © 2022 Comune di Riccione
Sito web creato con ericsoft