11 novembre 2018

Alle ore 16.30

Ingresso libero

Cultura

Palazzo del Turismo, piazzale Ceccarini 11

Infinito presente. Figure, poesie, visioni di Michelangelo. Conversazioni d'arte con Beatrice Buscaroli e Davide Rondoni

 

Domenica 11 novembre, primo appuntamento della quarta edizione delle conversazioni d'arte Il classico nel contemporaneo, dedicata alla figura dell’artista stesso, interprete della sua epoca, ma anche precursore di tendenze destinate a svilupparsi nel tempo.

La rassegna apre domenica 11 novembre (ore 16.30, Palazzo del Turismo) con Beatrice Buscaroli, storica e critica d’arte, docente di storia dell’arte antica, moderna e contemporanea all’Accademia d’arte di Bologna e Davide Rondoni, poeta, scrittore, drammaturgo, che nel loro intervento dal titolo Infinito presente. Figure, poesie, visioni di Michelangelo daranno vita ad un intenso racconto sulla figura di uno dei maestri indiscussi dell’arte di tutti i tempi. La conversazione intende illustrare da una parte la completezza del vero artista “universale” del Rinascimento italiano, mettendo a fuoco la forza dell’esordio, che lo conduce giovanissimo al capolavoro della Pietà Vaticana, e il successivo sviluppo nel corso dei decenni.

 

Domenica 11 novembre

ore 16.30 Palazzo del Turismo

Beatrice Buscaroli – Davide Rondoni

Infinito presente. Figure, poesie, visioni di Michelangelo

 

 

I PROSSIMI APPUNTAMENTI DELLA RASSEGNA

 

Giovedì 22 novembre

ore 21 Spazio Tondelli

Luca Carboni dialoga con Simone Bruscia

Immagini di musica. Il mondo di Luigi Ghirri

 

Domenica 9 dicembre

ore 16.30 Palazzo del Turismo

Luca Scarlini

Egon Schiele: la febbre del tempo

 

Informazioni: Galleria d'arte moderna e contemporanea Villa Franceschi tel. 0541 693534, IAT Informazioni e Accoglienza Turistica tel. 0541 426050, e-mail servizio Cultura

 

A cura: Galleria d'arte moderna e contemporanea Villa Franceschi e Assessorato al Turismo, Cultura, Sport, Eventi. Con il patrocinio dell’IBC - Istituto dei Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna e del FAI - Delegazione di Rimini.

 

Scarica la cartolina della serata

 

Scarica la locandina della rassegna

 

Scarica il comunicato stampa

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Seguici sui nostri canali


Iscriviti alla newsletter
(
La newsletter comunica gli eventi e le iniziative del Comune di Riccione e viene spedita nel rispetto dell'art. 13 del Regolamento Europeo n. 679/2016 sulla tutela dei dati personali. L'indirizzo  dichiarato sarà trattato esclusivamente per questo scopo e non sarà ceduto né segnalato ad altri soggetti.)

Contattaci

Copyright © 2022 Comune di Riccione - Viale Vittorio Emanuele II, 2, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft