Eventi

05 luglio 2016

Ore 18.30

Cultura

Terrazza del Club Nautico, viale D’Annunzio 4/A

Portolano 6

Incontro sulla carta universale in stile marino, opera del cartografo di origine cretese Calapodà datata 1550, conservata presso la Biblioteca del Museo Correr di Venezia.

 

Al Club Nautico verrà presentata un’importante edizione facsimilare nell’ambito della cartografia marittima cinquecentesca, riprodotta dalla Treccani in soli 749 esemplari numerati e raffigurante l’Oceano Atlantico con Europa, Africa e parti delle Americhe e del’Asia.

 

La scelta di riprodurre in facsimile il Portolano 6 si basa sulla constatazione di una lacuna di carattere storiografico. Le carte marine del Cinquecento ad oggi hanno infatti goduto di minore attenzione e studio rispetto a quelle dei secoli precedenti.

 

La carta presenta 7 rose e 32 venti miniate. Le rose dei venti sono riccamente decorate in rosso, giallo e blu; le linee di direzione sono tracciate in rosso, verde e nero. Sono presenti numerosissimi stemmi, bandiere e corone che individuano i regni.

La lingua della carta è l’italiano mescolato al latino. Sono riconoscibili stemmi e stendardi dei sovrani di Inghilterra, Scozia, Francia, Germania, Polonia, Ungheria e Spagna.

 

L’incontro, al quale parteciperà anche l’Amministrazione, sarà introdotto da Stefano Giuliodori – Presidente del Club Nautico di Riccione e da Gerardo Casale – Art Director della Treccani.

 

A seguire cocktail. Sarà  possibile partecipare chiamando i numeri 348 4486485 – 340 1945925.

 

A cura: Club Nautico di Riccione, Treccani editore

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Rimani connesso con noi

Cambia lingua

Copyright © 2016 Comune di Riccione - Viale Vittorio Emanuele II, 2 (Italia)