06 maggio 2017

Dalle ore 10

Turismo

Liceo Volta Fellini, viale Piacenza

Memoria in marcia. La Quarto Savona 15 porta a Riccione i resti dell'auto della scorta di Falcone

Campagna di sensibilizzazione organizzata dall'Associazione Quarto Savona Quindici, in occasione del venticinquesimo anniversario della strage di Capaci.

Quarto Savona 15 è la sigla radio della vettura della questura di Palermo che il 23 maggio 1992, a Capaci, sull’autostrada che collega Palermo a Mazara Del Vallo, saltò in aria con a bordo il capo scorta, Antonio Montinaro e i due agenti, Vito Schifani e Rocco Dicillo. Scortava la Croma bianca sulla quale morirono il Giudice Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo. In occasione del venticinquesimo anniversario della strage di Capaci, i resti di quell'auto, ora conservati in una teca-monumento itinerante presso la Scuola allievi agenti di Polizia di Peschiera del Garda, partiranno per una marcia di sensibilizzazione che toccherà alcune città italiane, fino ad arrivare a Palermo il 23 maggio, data della ricorrenza dell'attentato, nel giardino che porta il nome della vettura, dove si terrà una cerimonia di commemorazione.

La teca in cui e' conservata l'auto, è accompagnata da Tina Montinaro, moglie del poliziotto e Presidente dell'Associazione Quarto Savona Quindici e scortata dalla Polizia di Stato. Ha già fatto tappa a Sarzana e Pistoia e il 6 maggio toccherà prima Riccione e poi Rimini per giungere a Palermo. La vettura e' stata già esposta in altre località in occasione di manifestazioni e cerimonie per la legalità, ma ora l’Associazione con un tour di otto tappe dal primo maggio attraverserà l’Italia mettendo la Memoria in marcia a venticinque anni dalla paurosa strage mafiosa. 

 

A Riccione la teca monumento arriverà sabato 6 maggio, e sarà visibile nel parcheggio recintato del liceo Liceo Volta - Fellini a partire dalle ore 10. A seguire è stato organizzato un incontro con gli studenti delle scuole medie secondarie, moderato dal dr. Andrea Purgatori, noto giornalista, scrittore e sceneggiatore, durante il quale sarà presentato il libro Nome in codice: Quarto Savona 15. Km 10287 e oltre. Dopo il saluto del Sig. Questore di Rimini, dr. Maurizio Improta, interverranno la signora Montinaro, il prof. Chiolo, autore del libro, il dr. Accordino (allora funzionario della sezione omicidi della Squadra Mobile di Palermo), l’Ispettore Capo Dario Falvo, già componente della scorta di Falcone e attualmente in servizio presso la locale Digos, il Procuratore Nazionale Antimafia, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bologna e il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Rimini.

 

Nel pomeriggio la teca proseguirà il suo viaggio con tappa a Rimini in piazza Cavour, dove sarà visibile al pubblico a partire dalle ore 16.30.

 

 

A cura: Associazione Quarto Savona 15, in collaborazione con la Polizia di Stato, Liceo Volta - Fellini, Istituto Savioli di Riccione. Con il patrocinio del Comune di Riccione

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Rimani connesso con noi

Cambia lingua

Copyright © 2017 Comune di Riccione - Viale Vittorio Emanuele II, 2, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft