09 gennaio 2016

Ore 21

Ingresso unico 15 Euro

Cultura

Spazio Tondelli via Don Minzoni 1

Giorgio Albertazzi in "Memorie di Adriano"

La Bella Stagione 2015/2016

Dalla bellezza alla libertà, dal potere alla morte

SPETTACOLO RINVIATO A DATA DA DESTINARSI

Lo spettacolo Memorie di Adriano, in programma sabato 9 gennaio allo Spazio Tondelli di Riccione per la rassegna La bella stagione 2015/2016, è  stato rinviato a data da destinarsi: per informazioni e rimborso dei biglietti venduti, contattare la segreteria di Riccione Teatro:
tel. 320 0168171 (lunedì-venerdì, ore 10-13), stagione@riccioneteatro.it.

 

MEMORIE DI ADRIANO
di Marguerite Yourcenar

con Giorgio Albertazzi, Stefania Masala, Giovanna Cappuccio

 

Evelina Meghnagi, musiche e canti
Armando Sciommeri, percussioni
Maurizio Scaparro, regia

 

 

Biglietti

Ingresso 15 Euro. Spettacoli Sing and Swing e Magic Shadows 20 euro.

Biglietteria presso il luogo dell’evento nel giorno dello spettacolo, dalle ore 18 (dalle ore 16 per Magic Shadows). Gli spettatori de La Bella Stagione e di San Marino Teatro che si presentano alla cassa con un biglietto della stagione  precedente hanno diritto ad un ingresso ridotto.

 

Abbonamenti

Prezzo abbonamento: 90 euro (esclusi Sing and Swing e Menschen am Sonntag Improvisation). In vendita dal 10 al 18 dicembre (dal lunedi al venerdì, dalle 10 alle 13) presso Riccione Teatro – Villa Lodi Fè, viale delle Magnolie 2.

Promozione abbonamento spettacoli di teatro e danza anno 2016: 75 Euro. In vendita fino al 23 dicembre 2015 e dal 4 all’8 gennaio 2016 (dalle 10 alle 13) presso la sede di Riccione Teatro - Villa Lodi Fè, viale delle Magnolie, 2.

 

Informazioni e prenotazioni: tel. 320 0168171 (dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13),  E mail Riccione Teatro 

 

Sito web La Bella Stagione

 

Sito web Riccione per la Cultura

 

A cura: Riccione Teatro, Istituzione Riccione per la Cultura,  Comune di Riccione, ATER Associazione Teatrale Emilia Romagna

 

Scarica la locandina

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Rimani connesso con noi

Cambia lingua

Copyright © 2016 Comune di Riccione - Viale Vittorio Emanuele II, 2 (Italia)
Creazione sito web ericsoft