03 dicembre 2017

Alle ore 16.30

Cultura

Palazzo del Turismo, piazzale Ceccarini 11

Il Classico nel Contemporaneo. Il corpo nell'arte e l'arte del corpo. La figura di Cristo nell'arte, conversazioni con Demetrio Paparoni.

 

Terzo appuntamento delle conversazioni d'arte Il Classico nel Contemporaneo, dedicate quest'anno al tema del corpo, argomento carico di suggestioni e di spunti di riflessioni.

Il  terzo appuntamento di domenica 3 dicembre sarà con Demetrio Paparoni, critico e teorico d'arte, saggista e curatore di mostre. Ha fondato nel 1993 la rivista d’arte contemporanea Tema Celeste, una delle riviste più importanti per quanto concerne l’arte contemporanea. Nel suo intervento La figura di Cristo nell’arte: da Grünewald a Klein, da Rosso Fiorentino a Warhol spiegherà in che modo “gli artisti di ieri e di oggi abbiano dato immagine al rapporto con il trascendente e all’immagine di Cristo, interpretandone la figura con l’obiettivo di rendere visibile l’invisibile”. E anche di come “gli artisti di oggi hanno ridisegnato sul piano iconografico, e inevitabilmente teologico, la figura di Cristo alla luce dei mutamenti storici e dello sviluppo di nuovi linguaggi”. I dipinti del passato saranno analizzati in relazione alle visioni che ci vengono dall’arte moderna e contemporanea, con accostamenti inediti e suggestivi, come ad esempio, le opere realizzate attraverso l’impronta del corpo umano che sono messe in relazione alla Sindone di Torino. Un viaggio attraverso la storia dell’arte, da Matthias Grünewald a Yves Klein, da Hans Holbein a Marlene Dumas, da Rosso Fiorentino ad Andy Warhol e Robert Rauschenberg, da El Greco a Nicola Samorì.

 

 

Domenica 3 dicembre, Palazzo del Turismo, ore 16.30

DEMETRIO PAPARONI - LA FIGURA DI CRISTO NELL'ARTE

da Grünewald a Yves Klein, da Rosso Fiorentino a Andy Warhol

 

Informazioni: Galleria d'arte moderna e contemporanea Villa Franceschi tel. 0541 693534, IAT Informazioni e Accoglienza Turistica tel. 0541 426050, e-mail servizio Cultura

 

Sito web Riccione per la Cultura

 

A cura: Galleria d'arte moderna e contemporanea Villa Franceschi e Assessorato al Turismo, Cultura, Sport, Eventi. Con il patrocinio di MIBACT - Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, IBC - Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia Romagna,  FAI, Delegazione di Rimini.

 

Scarica il manifesto della rassegna

 

Scarica la cartolina della rassegna

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Rimani connesso con noi

Cambia lingua

Copyright © 2017 Comune di Riccione - Viale Vittorio Emanuele II, 2, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft