19 novembre 2017 - 10 dicembre 2017

Alle ore 16.30

Cultura

Palazzo del Turismo, piazzale Ceccarini 11

Il Classico nel Contemporaneo. Il corpo nell'arte e l'arte del corpo.

 

La terza edizione delle conversazioni d'arte Il Classico nel Contemporaneo è dedicata al tema del corpo, argomento carico di suggestioni e di spunti di riflessioni.

Domenica 19 novembre, al Palazzo del Turismo, si apre la terza edizione del ciclo di conferenze Il Classico nel Contemporaneo, dedicata quest'anno al tema del corpo. Ogni epoca artistica ha avuto un suo particolare rapporto con il corpo e con la sua rappresentazione, sia come riflesso della percezione del sé, sia come riflesso di ciò che il nostro corpo è per gli altri. Si cercherà perciò di analizzare come gli artisti, nel corso dei secoli, abbiano saputo esprimere e interpretare nelle proprie opere la pregnanza del corpo, sia come raffigurazione personale sia nella sua valenza simbolica e sociale, sino a raggiungere l’estremo di utilizzare il corpo stesso come strumento vivo di espressione e quindi come forma d’arte.

 

 

PROGRAMMA

Domenica 19 novembre

FLAMINIO GUALDONI - LE REGOLE DEL CORPO

da Leonardo da Vinci a Piero Manzoni

 

Domenica 26 novembre

RACHELE FERRARIO - TERRITORIO FRANCO

il corpo in Carol Rama, Carla Accardi, Giosetta Fioroni e Marisa Merz

 

Domenica 3 dicembre

DEMETRIO PAPARONI - LA FIGURA DI CRISTO NELL'ARTE

da Grünewald a Yves Klein, da Rosso Fiorentino a Andy Warhol

 

Domenica 10 dicembre

PAOLO FABBRI - SEGNI INDELEBILI

l'artificazione del tatuaggio

 

Informazioni: Galleria d'arte moderna e contemporanea Villa Franceschi tel. 0541 693534, IAT Informazioni e Accoglienza Turistica tel. 0541 426050, e-mail servizio Cultura

 

Sito web Riccione per la Cultura

 

A cura: Galleria d'arte moderna e contemporanea Villa Franceschi e Assessorato al Turismo, Cultura, Sport, Eventi. Con il patrocinio di MIBACT - Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, IBC - Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia Romagna,  FAI Delegazione di Rimini.

 

Scarica il manifesto della rassegna

 

Scarica la locandina della rassegna

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Rimani connesso con noi

Cambia lingua

Copyright © 2017 Comune di Riccione - Viale Vittorio Emanuele II, 2, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft