27 dicembre 2017

Ore 21

Ingresso libero

Cultura, Turismo

Sala Concordia del Palazzo dei Congressi, viale Virgilio 17

Concerto degli Auguri - Gino Paoli e Danilo Rea

Due ospiti d'eccezione per uno degli appuntamenti più attesi della città.

Mercoledì 27 dicembre (ore 21.00, ingresso libero) andrà in scena il tradizionale Concerto degli auguri, un evento sempre molto atteso dalla città che ogni anno porta al Palacongressi un pubblico numerosissimo. Per questa occasione così sentita, in cui è consueto darsi appuntamento per un saluto benaugurante per il nuovo anno, sul palco della Sala Concordia salirà un grande narratore della poesia del mare ed un amico storico di Riccione.

 

Accompagnato al pianoforte dalla grazia e dal talento del grande Danilo Rea, Gino Paoli regalerà alla città la magia di un concerto pensato per questo momento unico e speciale dal titolo Due come noi che…., un prezioso esempio di come due artisti assoluti possano interpretare in modo innovativo alcuni classici della storia della musica italiana e internazionale.

 

... La scaletta, che si rinnova ad ogni spettacolo, presenta le canzoni più amate da Paoli, da "Averti addosso" a "Il cielo in una stanza", passando da "La gatta" e "Come si fa", insieme a chicche dei cantautori amici di una vita, da De André a Luigi Tenco, Bruno Lauzi e Umberto Bindi. ... "Due come noi che…" ha già collezionato numerosi sold out nei concerti sui palcoscenici più prestigiosi in Italia e all’estero, incantando ed emozionando il pubblico ogni volta. Un successo che di certo non stupisce dato il duo d’eccezione: la voce e il carisma di Paoli, uno dei più grandi autori e interpreti della canzone nostrana, affiancata da uno dei più lirici e creativi pianisti riconosciuti a livello internazionale come Danilo Rea. Anche per la stagione 2016/2017 i due artisti saranno impegnati con un ricco calendario di concerti a base di voce e pianoforte, con una scaletta che si rinnova di spettacolo in spettacolo con le canzoni più amate di Gino, da "Averti addosso" a "Il cielo in una stanza", da "Vivere ancora” a "Perduti" passando per "La gatta" e "Come si fa", insieme a chicche dei cantautori genovesi, che per Gino sono gli amici di una vita: "Canzone dell’amore perduto" e "Bocca di rosa" di De André, "Il nostro concerto" di Umberto Bindi, "Vedrai Vedrai " di Tenco e "Se tu sapessi" di Bruno Lauzi. ....

 

 

Informazioni: IAT tel. 0541 426050

 

Scarica la locandina dell'evento

 

Tutti gli appuntamenti delle feste - Riccione Ice Carpet

 

A cura: Comune di Riccione

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Copyright © 2018 Comune di Riccione - Viale Vittorio Emanuele II, 2, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft