05 febbraio 2018 - 27 febbraio 2018

Lunedì ore 21 e martedì ore 20.30

Ingresso unico 5 Euro, abbonamento ai quattro film 16 euro

Cultura

Cinepalace via Virgilio

Riccione Cinema d'Autore stagione 2018 - Febbraio

Le nuove e interessanti proposte della rassegna Cinema d'Autore.

Febbraio da Oscar a Riccione Cinema d’Autore, con due dei  titoli in rassegna che hanno fatto incetta di candidature per la prossima designazione dei massimi titoli del cinema mondiale. Tre manifesti a Ebbing, Missouri, premiato a Venezia per la sceneggiatura, vincitore di 4 Golden Globe; il film ha ricevuto ben sette candidature per la recitazione grandiosa dei suoi protagonisti, per la capacità di scrittura intelligente e divertente, per la colonna sonora. Anche Chiamami col tuo nome dell’italiano Luca Guadagnino si fregia di ben 4 candidature tra cui quella davvero straordinaria per il miglior film.

 

PROGRAMMA

 

5 e 6 febbraio - CORPO E ANIMA 

Una storia d’amore insolita e anticonvenzionale ambientata nel mondo di tutti i giorni, basandosi sul dualismo di sonno e veglia, spirito e materia. Due persone introverse scoprono per puro caso di condividere lo stesso sogno ogni notte. Sono perplesse, incredule, un po’ spaventate. Benché inizialmente esitanti, accettano questa strana coincidenza, ricreando in pieno giorno ciò che accade nei loro sogni.

 

Lunedì 12 febbraio - HANNAH. Ospite in sala il regista Andrea Pallaoro

​L'opportunità di ospitare l'anteprima di Hannah, il film che ha chiuso il Festival di Venezia e premiato la protagonista Charlotte Rampling con la Coppa Volpi, alla presenza del regista Andrea Pallaoro cambia il calendario di Riccione Cinema d'Autore. Lunedì 12 febbraio, il film Hannah sarà presentato dal giovane talento italiano che da anni risiede stabilmente a Los Angeles, regista premiato da Scorsese e Sorrentino, che ha dichiarato di aver scritto la sua opera pensando proprio all'attrice dallo sguardo algido e penetrante, che riempie lo schermo per tutto il tempo, inquadrata da vicino in tutta la sua espressività e in ogni sfumatura. Charlotte Rampling interpreta una donna in crisi per la perdita del marito che viene incarcerato, per il dolore dell'incomunicabilità con il figlio, che la paralizzano e la rendono incapace di ricostruirsi una sua identità.

 

13 febbraio - MY GENERATION

La Londra degli anni Sessanta: l’esplosione della cultura pop, la Beatlemania, la minigonna, la fame creativa. Le barriere culturali crollano e fa la sua comparsa una generazione completamente nuova: anticonvenzionale, ribelle, piena di energia, non fa parte di una élite aristocratica ingessata e lontana dalla realtà. Sono i giovani della working class. L’attore premio Oscar® Micheal Caine ci porta per mano nella mitica Swinging London alla riscoperta degli artisti che fecero grande quella stagione culturale, dai Beatles a Twiggy, dal fotografo David Bailey a Marianne Faithfull, dai Rolling Stones alla stilista Mary Quant, creatrice della minigonna. Per raccontare con ritmo e immagini travolgenti una stagione creativa irripetibile.

 

19 e 20 febbraio - TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

Mildred Hayes non si dà pace. Madre di Angela, una ragazzina violentata e uccisa nella provincia profonda del Missouri, Mildred ha deciso di sollecitare la polizia locale a indagare sul delitto e a consegnarle il colpevole. Dando fondo ai risparmi, commissiona tre manifesti con tre messaggi precisi diretti a Bill Willoughby, sceriffo di Ebbing. Affissi in bella mostra alle porte del paese, provocheranno reazioni disparate e disperate, ‘riaprendo’ il caso e rivelando il meglio e il peggio della comunità. Al suo terzo film, Martin McDonagh conferma una visibile impronta: infiltrare la tragedia dentro la commedia nera. Tre manifesti a Ebbing, Missouri sposa la pratica prediletta ma sposta più avanti la riflessione. La speculazione sale e progredisce, affondata nel Missouri, situato al centro degli States e rivelatore della crisi che scuote il Paese. Nello stato che non ha mai completato il percorso dallo schiavismo e genocidio delle origini al garantismo costituzionale e all’ideale pluralista multiculturale, l’autore svolge la storia di una madre che vuole giustizia. La pretende da poliziotti distratti, affaccendati a escludere gli omosessuali dalla protezione del “Civil Rights Act”, approvato nel 1965, o a “torturare persone di colore”, la sceneggiatura di McDonagh sottolinea lo slittamento semantico per bocca dell’agente di Sam Rockwell.

 

26 e 27 febbraio - CHIAMAMI COL TUO NOME

È l’estate del 1983 nel nord dell’Italia, ed Elio Perlman, un precoce diciassettenne americano, vive nella villa del XVII° secolo di famiglia passando il tempo a trascrivere e suonare musica classica, leggere, e flirtare con la sua amica Marzia. Elio ha un rapporto molto stretto con suo padre, un eminente professore universitario specializzato nella cultura greco-romana, e sua madre Annella, una traduttrice, che gli danno modo di approfondire la sua cultura in un ambiente che trabocca di delizie naturali. Mentre la sofisticazione e i doni intellettuali di Elio sono paragonabili a quelli di un adulto, permane in lui ancora un senso di innocenza e immaturità, in particolare riguardo alle questioni di cuore. Un giorno, arriva Oliver un affascinante studente americano di 24 anni, che il padre di Elio ospita per aiutarlo a completare la sua tesi di dottorato. In un ambiente splendido e soleggiato, Elio e Oliver scoprono la bellezza della nascita del desiderio, nel corso di un’estate che cambierà per sempre le loro vite.

 

 

Il biglietto di ingresso alle proiezioni è di 5 euro. Abbonamento ai quattro film 16 euro.

 

Buffet aperitivo offerto da Bio's Kitchen - Terra & Sole.

 

Informazioni: Cinepalace tel. 0541 605176, IAT tel. 0541 426050,  Ufficio Cultura tel. 0541 426031

 

Sito web Giometti Cinema
 

A cura: Giometti Cinema, Cinepalace Riccione, Assessorato alla Cultura del Comune di Riccione

 

Scarica la locandina

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Contattaci

iat@comune.riccione.rn.it

0541 426050

 

Wifi a Riccione

 

Iscrizione gratuita alla newsletter eventi (La newsletter contiene gli eventi turistici del Comune di Riccione e viene spedita nel rispetto dell'art. 13 del Regolamento Europeo n. 679/2016 sulla tutela dei dati personali. L'indirizzo  dichiarato sarà trattato esclusivamente per l'invio della newsletter, come richiesto dall'utente, quindi non sarà ceduto o segnalato ad altri soggetti).

Cookie policy e privacy policy

Copyright © 2019 Comune di Riccione
Sito web creato con ericsoft