Eventi

17 agosto 2016

Ore 21

Ingresso libero

Cultura

Galleria d’arte moderna e contemporanea Villa Franceschi, via Gorizia 2

Tra sogno, follia e realtà - Qui si parla di re

Letture sceniche dedicate a Cervantes e Shakespeare a quattrocento anni dalla loro scomparsa (1616)

 

Nelle due serate organizzate dall'Istituzione Riccione per la Cultura a Villa Franceschi prendono corpo atmosfere e personaggi di alcune delle più celebri opere dei due maestri, con letture sceniche e interventi musicali dal vivo; una piccola galleria di personaggi grandiosi e bizzarri che oggi più che mai ci commuovono, ci divertono e ci fanno riflettere.

 

QUI SI PARLA DI RE

Frammenti da La Tempesta e Re Lear, di William Shakespeare      

            

Drammaturgia Daniela Giovanetti

con Daniela Giovanetti e Silvio Castiglioni

interventi musicali dal vivo Gianmaria Gamberini

 

...Prospero e Ariele, protagonisti della Tempesta – straordinaria e misteriosa commedia di Shakespeare, fra le ultime da lui composte – mettono in moto una serata che poi si affaccia sull’abisso del Re Lear, tragedia giustamente celebrata, tra le più complesse e appassionanti composte dal Nostro. È la famosa storia di quel Re che, cedendo volontariamente il potere perde anche il rispetto e l’autorità: divide il suo regno fra le figlie, confidando nel loro amore e nella loro riconoscenza, e scatena invece le passioni più sfrenate, in una miscela esplosiva di sesso e brama di potere che induce ai delitti più efferati, distrugge i legami più sacri e avvelena la convivenza civile. Eventi, questi, che costringono finalmente Lear a incontrare, e a riconoscere, la sua follia, e dunque la sua umanità. "Dobbiamo accettare il peso di questo tempo triste. Dire ciò che sentiamo e non quello che conviene dire": l’auspicio di Edgar, il sopravvissuto, con cui si chiude il Lear, ci ha guidato nella scelta delle parole più urgenti oggi. Un percorso a due voci – uno dei tanti possibili – dentro un tema caro a Shakespeare, che sa alimentare, con inimitabile maestria, un infinito intreccio di prospettive sul comportamento dell’essere umano quando si trova schiacciato fra desiderio di potere e bisogno d’amore. Tocca di nuovo ad Ariele e a Prospero chiudere, in leggerezza, il sipario su questa serata dedicata a Shakespeare: invocando per tutti, dopo la furiosa tempesta, un po’ di sereno...

 

Daniela Giovanetti  che ha curato anche la scelta dei testi e la loro composizione, darà voce ad Ariele, prima, e poi a Cordelia, Regan, Goneril e al Matto.

A Silvio Castiglioni spetteranno Prospero e Lear mentre Gianmaria Gamberini accompagnerà la serata con le sue invenzioni sonore create con il suo singolare strumentario elettronico.

 

Informazioni: Galleria d'arte moderna e contemporanea Villa Franceschi, tel. 0541 693534 

 

E mail

 

Sito web Musei

 

Sito web Istituzione Riccione per la Cultura     

 

Facebook Villa Franceschi     

 

A cura: Istituzione Riccione per la Cultura, Banca Carim             

 

Scarica la cartolina con gli appuntamenti a Villa Franceschi

 

Scarica il comunicato stampa di FUORIONDA, il cartellone estivo dell'Istituzione Riccione per la Cultura

 

 

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Rimani connesso con noi

Cambia lingua

Copyright © 2016 Comune di Riccione - Viale Vittorio Emanuele II, 2 (Italia)