21 novembre 2016

Ore 21

Cultura

Spazio Tondelli, via Don Minzoni 1

Anticorpi presenta l'Atlante delle mafie

Focus sul rapporto tra economia e criminalità con Enzo Ciconte, Massimo Mezzetti e Gianguido Nobili.

Arriva anche a Riccione Anticorpi. La cultura contro le mafie, il festival itinerante nato per promuovere legalità e cittadinanza responsabile. Lunedì sera alle ore 21, allo Spazio Tondelli, si affronta il tema della percezione e presenza delle mafie nel nostro territorio. Gli ospiti della serata saranno lo scrittore e docente Enzo Ciconte, l’assessore regionale alla legalità Massimo Mezzetti e Gianguido Nobili, responsabile dell’area sicurezza e legalità per la Regione Emilia Romagna, e l’occasione è fornita dalla recente pubblicazione del quarto volume dell’Atlante delle Mafie

Il testo, edito da Rubettino Editore, indaga il rapporto tra economia e mafie con particolare attenzione alle regioni del Nord Italia perché "la mafia nel Nord Italia – come ha più volte sottolineato Ciconte - si sta muovendo cercando di occupare un territorio nuovo, che è quello economico. Una volta era dedita a spaccio di stupefacenti ed estorsioni di cui erano vittime gli stessi corregionali, calabresi su calabresi o siciliani su siciliani, oggi tende ad acquistare immobili, ristoranti, alberghi ed entrare così nell’ economia della regione”.

 

A moderare il dibattito sarà Davide Grassi, avvocato e autore del libro San Marino Spa.

 

Enzo Ciconte, scrittore e docente, è considerato fra i massimi esperti delle dinamiche delle associazioni mafiose nonché il primo a lanciare l’allarme delle mafie in Emilia-Romagna ormai 20 anni fa; Massimo Mezzetti è Assessore alla Legalità della Regione Emilia-Romagna; Gianguido Nobili, oltre ad essere responsabile dell’area sicurezza e legalità per la Regione Emilia-Romagna, è un esperto di narcotraffico tra Italia e Sudamerica e ha curato per l’Atlante il capitolo Colombia: narcos e violenza.

 

Per informazioni: Osservatorio sulla Criminalità Organizzata della provincia di Rimini tel. 3351386454

 

A cura: Osservatorio sulla Criminalità Organizzata della provincia di Rimini in collaborazione con il Comune di Bellaria-Igea Marina, il Comune di Rimini, il Comune di Riccione, il Patrocinio del Dipartimento e del Centro di ricerca e formazione “Educazione, Storia, Politica” Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin”, Università di Bologna e il contributo della Regione Emilia-Romagna.

 

 

Scarica il comunicato stampa

Storia...

L'origine del nome (nella pronuncia locale Arciùn) deriva dal greco e risalirebbe alla occupazione bizantina del VI secolo d.C.: "archeion" è il nome di una pianta, la lappa, che cresce ancor oggi spontanea nelle ormai rare zone di spiaggia non occupate dagli stabilimenti e che doveva abbondare sul deserto litorale riccionese.

Rimani connesso con noi

Cambia lingua

Copyright © 2017 Comune di Riccione - Viale Vittorio Emanuele II, 2, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft