Vacanze > L'entroterra  

Entroterra ed Escursioni

Oltre allo sfolgorio della costa, forse non tutti sanno che Riccione offre anche un suggestivo entroterra.
Comode e veloci escursioni regalano paesaggi mozzafiato, rocche e castelli ricchi di storia per rivivere le atmosfere e le gesta epiche dell’antica Signoria dei Malatesta, anche grazie al ricco calendario di appuntamenti folkloristici, sagre e feste paesane.


Le varie località dell'Entroterra sono raggiungibili con il trasporto pubblico extraurbano
Per info, fermate e orari visita il sito della Tram...

Casteldelci

Distanza: 65 km
Ricca di sorgenti perenni, ha raggiunto il suo splendore nel Medioevo, quando la sua collocazione geografica favorì l'insediamento di rocche e castelli.
Oggi si può godere della Casteldelci Medievale ripercorrendo il Ponte Vecchio e ammirando le torri di Gattara, la torre del Monte e quella Campanaria. Visitando la Casa Museo si può viaggiare dalla pre e protostoria fino all’epoca romana e medievale.
E-mail - Sito Web

Coriano

Distanza: 8 km
Fra antichi poderi ricchi di vigne e ulivi sorge Coriano, meta ideale per rilassanti passeggiate nel Parco fluviale del Fiume Marano e nella Valle del Rio Melo. Dedicate alla produzione locale la Sagra del Sangiovese e dell’Oliva in autunno.
E-mail - Sito Web

Gemmano

Distanza: 19 km
Per gli amanti del vivere sano, in un ambiente naturale ricco di affascinanti percorsi nella vallata del Conca è d’obbligo una sosta a Gemmano. Da non perdere le Grotte di Onferno, particolarmente interessanti sia dal punto di vista geologico che faunistico. Sangiovese e Trebbiano annaffiano in tavola aromatici arrosti misti di carne.
E-mail - Sito Web

Gradara

Distanza: 14 km
Resa immortale dalle amorose gesta di Paolo e Francesca di dantesca memoria, Gradara deve la sua fama alla meravigliosa Rocca che nel terzo week-end di luglio ospita la suggestiva rievocazione medievale “Seduzione al Castello”. Piatto gradarese per eccellenza sono i "bigol", spaghetti fatti a mano con funghi porcini o ragù di carne.
E-mail - Sito Web



E' possibile arrivare a Gradara anche con il trasporto a carattere stagionale effettuato dalle linee Bonelli Bus
Per info, costi e orari visita il sito della Bonelli Bus

Maiolo

Distanza: 47 km
Maiolo conserva le sue borgate, le vecchie case contadine e le piazzette. La bellezza sfolgorante dei tramonti, lo sguardo che spazia dal Monte Fumaiolo all'Alpe della Luna, al Monte Carpegna, ai torrioni di San Leo, alle torri di San Marino sino al mare, fanno di Maiolo un punto di osservazione unico del territorio del Montefeltro.
E-mail - Sito Web

Mondaino

Distanza: 28 km
Gioiello del paese è la Piazza Maggiore con la sua struttura circolare incorniciata da un porticato neoclassico. Da visitare la Chiesa di S. Michele e il Monastero delle Clarisse e di S. Francesco. Evento clou dell’anno è il Palio del Daino (3a settimana di agosto) che ricrea accurate ambientazioni medievali. In tavola: ravioli di ricotta e ortica e arrosto in salsa di prugne.
E-mail - Sito Web

Montecolombo

Distanza: 20 km
L’antichissima Montecolombo sorge attorno al suo famoso castello del XI secolo. Da vedere la settecentesca tela del Brancaleoni nella Chiesa di San Martino. In luglio specialità romagnole alla Sagra della Trippa e dello Strozzaprete.
E-mail - Sito Web

Montefiore Conca

Distanza: 20 km
Preziose opere d’arte e mestieri tradizionali passeggiando fra i vicoli di Montefiore, sovrastata da una bellissima e imponente rocca malatestiana. Segnaliamo in luglio la rassegna culturale Rocca di Luna e Salute in Fiera, mentre in ottobre la Sagra della Castagna. In tavola: passatelli in brodo, caldarroste e vino novello.
E-mail - Sito Web

Montegridolfo

Distanza: 29 km
Tra i borghi medievali del riminese Montegridolfo offre atmosfere di altri tempi nel famoso Castello Malatestiano del 1300 e una preziosa tela del Cagnacci nella Chiesa di San Rocco. Molto caratteristica al Venerdì Santo è la pittoresca processione in costume. Da assaporare le numerose varietà di olio.
E-mail - Sito Web

Montescudo

Distanza: 21 km
Antica fortezza malatestiana, Montescudo conserva ancora intatte molte tracce del suo passato. Di notevole interesse, sia storico che artistico, è il Crocifisso ligneo custodito nella Chiesa Parrocchiale dei SS. Biagio e Simone del XII secolo. In agosto si festeggia con la Sagra della Patata.
E-mail - Sito Web

Morciano di Romagna

Distanza: 12 km
Antica terra di mercati e scambi, Morciano ha mantenuto fede nel corso degli anni alle sue più antiche tradizioni. Fra tutte la Fiera di S.Gregorio (12 marzo), specializzata in ovini, bovini e cavalli di razza. In tavola: spaghetti, come vuole la tradizione dell’antico pastificio Ghigi.
E-mail - Sito Web

Novafeltria

Distanza: 42 km
Nasce nel 1907 dall'unione di frazioni staccatesi dal Comune di Talamello col nome originario di Mercatino Marecchia, in riferimento alle importanti fiere settimanali che vi avevano luogo. Il nome è stato modificato nel 1941 in Novafeltria, ma il primo nucleo abitato della cittadina si fa risalire attorno all'anno 1000.
E-mail - Sito Web

Pennabilli

Distanza: 58 km
Edificata sulle emergenze rocciose della Rupe e del Roccione è una caratteristica cittadina dall'impianto medioevale. Deve il suo assetto urbano all'unione di due antichi castelli, quello dei Billi sopra la Rupe e quello di Penna sopra il Roccione.
Pennabilli è oggi centro per un turismo ambientale e culturale che vede gran parte delle suo territorio all’interno del Parco Naruale del Sasso Simone e Simoncello.
E-mail - Sito Web

Poggio Berni

Distanza: 28 km
A cavallo fra il fiume Uso e il Marecchia l’antichissima Poggio Berni domina due meravigliose vallate. Da vedere i numerosi mulini idraulici e l’imponente Palazzo Macrosanti. In agosto musica, spettacoli e gastronomia alla Festa d’Estate.
E-mail - Sito Web

Repubblica di San Marino

Distanza: 33 km
Arroccata sul Monte Titano sorge San Marino, terra di antiche tradizioni e grande ospitalità. Meta privilegiata è il percorso che unisce le Tre Torri, poste sul punto più alto del monte e la Basilica del Santo in stile neo-classico (XIX sec.). Mostre ed esposizioni di grandissimo valore artistico nell'antico Monastero di Santa Chiara. A settembre c'è la Festa di San Marino con il famoso Palio delle Balestre Grandi. Shopping duty-free fra le viuzze del centro storico.
E-mail - Sito Web


E' possibile arrivare a Urbino anche con il trasporto a carattere stagionale effettuato dalle linee Bonelli Bus
Per info, costi e orari visita il sito della Bonelli Bus

Saludecio

Distanza: 25 km
La profumata Saludecio propone per gli amanti dei prodotti naturali il Salus Erbae (fine aprile), mentre nella prima settimana d’agosto l’Ottocento Festival che anima il borgo con spettacoli di musica e teatro e stand gastronomici ricchi di antici sapori.
E-mail - Sito Web

San Clemente

Distanza: 13 km
Avvolto dalle Mura Malatestiane, il piccolo borgo di San Clemente racchiude un piccolo gioiello: la Chiesa Parrocchiale disegnata da Luigi Poletti, architetto del Papa. Per gli amanti del Sangiovese c’è a maggio la Sagra del vino.
E-mail - Sito Web

San Giovanni in Marignano

Distanza: 15 km
In quello che fu il “granaio dei Malatesta” visitate l’ottocentesco Teatro Massari, la Chiesa di Santa Lucia e la Chiesa di San Pietro. Unica nel suo genere e densa di atmosfere magiche è la Festa delle Streghe, il 24 giugno, dedicata ai misteri delle tradizioni popolari.
email - sito web

San Leo

Distanza: 45 km
Inespugnabile e misteriosa San Leo affascina per la bellissima Rocca che divenne prigione del famigerato Conte di Cagliostro. Nominata città d’arte deve la sua fama al complesso monumentale religioso unico nel suo genere e alla piazza su cui si affacciano sontuosi palazzi del ‘500 e del ‘600. Da assaggiare l’Elisir del Conte di Cagliostro.
E-mail - Sito Web


E' possibile arrivare alle Grotte di Frasassi anche con il trasporto a carattere stagionale effettuato dalle linee Bonelli Bus
Per info, costi e orari visita il sito della Bonelli Bus

Sant'Agata Feltria

Distanza: 55 km
Sant'Agata Feltria è posta tra le valli dei fiumi Savio e Marecchia. Le origini risalgono al periodo pre-romano, quando in questi luoghi si insediarono antiche tribù umbre, popoli di agricoltori, pastori e cacciatori, che si stabilirono nelle foreste dell'Appennino.
Sant'Agata si conserva come uno splendido borgo antico, ben conservato, con diversi complessi di notevole valore storico.
E-mail - Sito Web

Santarcangelo di Romagna

Distanza: 24 km
Le due anime di Santarcangelo, quella medievale e quella moderna, si dividono fra il colle Monte Giove che ospita il centro storico dominato dalla Rocca Malatestiana e la pianura, dove merita una visita il Museo degli Usi e Costumi. Da vedere in novembre c’è la Fiera di San Martino e in luglio il Festival Internazionale dei Teatri. Per mangiare leggendo poesie di Tonino Guerra una vera istituzione è La Sangiovesa.
E-mail - Sito Web

Talamello

Distanza: 41 km
Il paese posto alle propaggini del monte Pincio fu proprietà della famiglia Della Faggiola e poi dei Malatesta. Nel 1390 il castello viene venduto a Galeotto Malatesta e poi nel 1416 confermato a Carlo Malatesta. Pio II lo infeuda, come altri borghi vicini tolti a Sigismondo Pandolfo Malatesta, ai Guidi di Bagno e ai Malatesta di Sogliano. Con essi (1490) ha "inizio" la produzione di polvere da sparo nei mulini di Talamello che si concluderà nella seconda metà del XX sec. dopo circa 500 anni di attività.
E-mail - Sito Web

Torriana e Montebello

Distanza: 35 km
Tra le verdi colline ricoperte di ulivi si incontra il piccolo borgo di Torriana dal quale parte la strada che si inerpica fino all’antica Mons Belli sovrastata dalla massiccia costruzione del Castello, tipico esempio di fortezza feudale. Durante la Festa del Miele di fine agosto si possono degustare vari prodotti naturali. Ambiente rustico e buoni piatti della tradizione romagnola ai Malardot.
E-mail - Sito Web

Urbino

Distanza: 52 km
Impossibile riassumere lo splendore della città che diede i natali al grande Raffaello Sanzio. Assolutamente da non perdere Piazza del Mercatale, il Duomo edificato da Federico da Montefeltro, Piazza Rinascimento, il Palazzo Ducale e la sua Galleria Nazionale delle Marche considerato il museo più importante della Regione, ricco di opere rinascimentali, l’Oratorio di S. Giuseppe e il suggestivo panorama di Piazzale Roma.
E-mail - Sito Web


E' possibile arrivare a Urbino anche con il trasporto a carattere stagionale effettuato dalle linee Bonelli Bus
Per info, costi e orari visita il sito della Bonelli Bus

Verucchio

Distanza: 29 km
Magnifica posizione panoramica dalla Rocca del Sasso, all’ombra della quale sorge Verucchio, culla della Signoria dei Malatesta e delle loro epiche gesta. Merita una visita l’antichissima Pieve del X secolo. Lasciatevi suggestionare dalle atmosfere medievali della Parata di agosto e dai suoni etnici del Verucchio Festival di luglio.
E-mail - Sito Web